Quartiere Peraro, interviene Bruno: “Lavori fatti male, intervento da spot elettorale. Riqualificazione del Peraro necessaria”

Da non perdere

Il nuovo Podcast

Sottosopra, il Podcast di Paesituoi.News – Puntata 02

Sottosopra è il Podcast di Paesituoi.News: i fatti, i retroscena, il sopra e il sotto dalla città di Francavilla Fontana: questa è la seconda puntata del 27 gennaio 2023.

Il consigliere comunale e regionale Maurizio Bruno critica il modo in cui sono stati installati i paletti lungo via Savoia e via Battisti, strade dove abitualmente le auto sostano in modo selvaggio. Ma va oltre proponendo una riqualificazione generale del quartiere Peraro.

Ecco quanto Bruno scrive sui social:

“Da questa mattina sono tempestato di segnalazioni rispetto ai lavori in corso su Via Savoia e Via Battisti.

Non credo occorra un tecnico per dire che i lavori non sono stati eseguiti a regola d’arte, così come non so quanto possano durare nel tempo e se sia stato giusto o meno spendere risorse pubbliche in questo modo.

Non sarebbe stato più logico ripristinare i marciapiedi che versano in condizioni pessime e contestualmente pensare a come evitare la sosta selvaggia?

I marciapiedi in quelle condizioni non sono buoni neanche come base per metterci un paletto, figuriamoci per passeggiare.

Il punto politico, però, è un altro.

Il quartiere Peraro – lo scrivo per chi non lo conosce – è cambiato negli anni.

Ci sono molte meno persone anziane e più giovani famiglie. Questo processo ha comportato un aumento sensibile delle auto per nucleo familiare e una mancanza sempre maggiore di parcheggi.

Siamo tutti favorevoli alla mobilità sostenibile, ma le auto ci sono e non si possono far sparire per magia.

Dunque quello che serve al quartiere Peraro non è un intervento da spot elettorale, venuto pure male, ma un impegno serio per un progetto di riqualificazione complessiva da candidare ad un bando regionale/nazionale che si ponga in particolare tre obiettivi: riqualificare i marciapiedi e l’illuminazione, aumentare il verde pubblico, trovare una soluzione per i parcheggi.

Ci sono terreni liberi su cui ragionare, oggi ci sono le risorse messe a disposizione dal Pnrr e c’è il desiderio di un quartiere più bello e vivibile”.

Ultimi Articoli